Informazioni sul pagamento delle tasse scolastiche

Dal 1° gennaio 2020  il versamento delle tasse scolastiche statali viene effettuato con il modello F24 (come imposta sui redditi e IVA), con possibilità di compensazione di eventuali crediti vantati, per lo stesso periodo, nei confronti dell’Erario e risultanti dalle dichiarazioni e dalle denunce periodiche presentate.

 Le tasse scolastiche previste dallo Stato per gli istituti e scuole di istruzione secondaria superiore (art. 200, comma 1, Dlgs n. 297/1994) sono:

Tassa Codice
 per F24
Importo Descrizione
Tassa di immatricolazione TSC1 €   6,04 Si paga solo per la classe IV
Tassa di frequenza TSC2 € 15,13 Si paga per le classi IV e V
Tassa per esami di idoneità, integrativi, di licenza, di qualifica, di maturità e di abilitazione TSC3 € 12,09 Si paga solo quando si devono sostenere gli esami
Tassa di rilascio del diploma TSC4  € 15,13 Si paga una sola volta al momento del ritiro

 

Esonero dalle tasse scolastiche

Ai sensi del Decreto legislativo 16 Aprile 1994, n. 297, art. 200, l’esonero dal pagamento delle tasse scolastiche può essere consentito per merito, per motivi economici e per appartenenza a speciali categorie di beneficiari.

Questi tipi di esonero valgono per tutte le tasse scolastiche.

Per merito, sono esonerati dal pagamento delle tasse scolastiche gli studenti che abbiano conseguito una votazione non inferiore alla media di otto decimi negli scrutini finali (art. 200, comma 5, d. 19s. n. 297 del 1994).

Per motivi economici, con il decreto ministeriale n. 390 del 19 aprile 2019 è stabilito l’esonero totale dal pagamento delle tasse scolastiche per gli studenti del quarto e del quinto anno dell’istruzione secondaria di secondo grado, appartenenti a nuclei familiari il cui valore dell’Indicatore della situazione economica equivalente (lSEE) è pari o inferiore a € 20.000,00.

Per appartenenza a speciali categorie di beneficiari, sono dispensati dalle tasse scolastiche gli alunni e i candidati che rientrino in una delle seguenti categorie:

  1. a) orfani di guerra, di caduti per la lotta di liberazione, di civili caduti per fatti di guerra, di caduti per causa di servizio o di lavoro;
  2. b) figli di mutilati o invalidi di guerra o per la lotta di liberazione, di militari dichiarati dispersi, di mutilati o di invalidi civili per fatti di guerra, di mutilati o invalidi per causa di servizio o di lavoro;
  3. c) ciechi civili.

L’esonero è concesso inoltre a coloro che siano essi stessi mutilati od invalidi di guerra o per la lotta di liberazione, mutilati od invalidi civili per fatti di guerra, mutilati od invalidi per causa di servizio o di lavoro.

Per ottenere l’esonero dal pagamento delle tasse scolastiche è condizione necessaria l’aver ottenuto un voto di comportamento non inferiore a otto decimi (articolo 200, comma 9, d. 19s. n. 297 del 1994).

Al contempo il beneficio per ottenere l’esonero decade per gli studenti che hanno ricevuto una sanzione disciplinare superiore a cinque giorni di sospensione, nonché per i ripetenti, tranne i casi di comprovata infermità (articolo 200, comma Il, d. 19s. n. 297 del 1994).

I pagamenti dovranno essere effettuati esclusivamente tramite F24 e le ricevute o gli eventuali moduli di esonero adeguatamente compilati dovranno essere inviati senza indugio alla mail della scuola (riis007008@istruzione.it)

 

  Modello F24 ordinario:  Esempio di compilazione – Scarica il modello

  Modello F24 semplificato:  Esempio di compilazione – Scarica il modello