ARCA è un’azienda nata per ricostruire aerei storici. Al momento si sta procedendo alla ricostruzione volante in scala 1:1 del primo caccia fabbricato dalla FIAT e progettato dal reatino Celestino Rosatelli. L’azienda è nata all’interno dell’IIS C.Rosatelli di Rieti ed è gestita dagli studenti al di fuori dell’orario scolastico.

Di seguito l’organizzazione aziendale:

  • CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE

    E’ composto dal Dirigente scolastico che ne è il Presidente e da esperti in costruzioni aeronautiche come consiglieri.

  • DIREZIONE GENERALE

    Si occupa della gestione di tutte le direzioni, lavorando insieme ad esse per stabilire gli obiettivi da raggiungere.

  • DIREZIONE PRODUZIONE

    Si occupa della produzione e dell’assemblaggio delle componenti dell’aereo. Le parti per l’aereo sono sia in legno tagliate al laser (comprato grazie al finanziamento della Fondazione Varrone) sia stampate in 3D.

  • DIREZIONE PROGETTAZIONE

    Si occupa della rivisitazione dei disegni originali trasformandoli in 2D e 3D, della progettazione nei particolari mancanti di disegno che sono andati perduti per produrre le parti dell’aereo.

  • DIREZIONE COMUNICAZIONE

    Si occupa di comunicare all’interno e all’esterno dell’azienda il lavoro che si sta svolgendo e gli obiettivi che si stanno raggiungendo, organizzando conferenze stampa, incontri radiofonici e televisivi.

  • DIREZIONE ORGANIZZAZIONE

    Si occupa di una vasta gamma di compiti a partire dall’ordine del materiale fino alla gestione del personale.

  • DIREZIONE CONTROLLO

    Si occupa di controllare il lavoro svolto e in svolgimento degli altre direzioni.

STORIA

Tutto è iniziato qualche tempo fa, quando dall’idea di semplici lezioni di aeronautica, nacque un grandioso progetto: la costruzione del caccia CR1, opera dell’ingegner Celestino Rosatelli di cui la nostra scuola porta il nome. L’idea è stata promossa dal Dirigente Scolastico Daniela Mariantoni, con l’obiettivo di creare nella scuola un’azienda di soli studenti. Con impegno e dedizione il progetto si è andato via via sviluppando, fino a diventare realtà, tanto che numerose organizzazioni si sono interessate a noi, sostenendoci. Il progetto ha raccolto consensi nel territorio reatino e anche in altre zone dell’Italia, suscitando interesse in molti.